Itinerario culturale a Valencia

Quando trattiamo le bellezze artistiche della Spagna, accanto alle maestose città di Madrid e Barcellona non si può di certo sminuire il ruolo giocato da Valencia. Non a caso, infatti, oltre a classificarsi come la terza città della Spagna, Valencia rappresenta anche uno dei più importanti punti di riferimento del Mediterraneo.

Oggi grazie alle tantissime offerte delle compagnie aeree, è possibile arrivare nella città spagnola in pochissimo tempo e a costi davvero ridotti, come ad esempio le offerte dei voli Easyjet su volagratis.

Ricca di attrazioni, forte di una cornice paesaggistica davvero unica nel suo genere, ecco che in questa perla della comunità valenziana si sposano diverse influenze artistiche, si innalzano importanti strutture architettoniche e si considera la cultura quasi come fosse il pane cittadino.

Un itinerario culturale a Valencia, ad esempio, non può di certo sottrarsi ad una visita alla sua Cattedrale: dotata di tre diversi punti di accesso, ciascuno dei quali caratterizzato da uno suo preciso stile (il barocco nella Puerta del Los Hierros, il romanico nella Puerta del Palau e il gotico nella Puerta de los Apostoles), la struttura è sempre stata considerata come il fiore all’occhiello della città.

La Cattedrale di Valencia, tuttavia, deve gran parte del suo fascino alla conservazione del Santo Graal, ovverosia del Calice che si suppone Gesù abbia utilizzato nell’Ultima Cena.

Nel cuore del centro storico di Valencia troviamo poi il Barrio del Carmen: un quartiere davvero molto caratteristico che stando a quanto tramandato dalla storia, sembra sia stato utilizzato come rifugio prima, come casa della prostituzione poi, fino a divenire un sito operaio nei primi anni del ’900.

E’ qui che negozi, botique e locali di vario genere si concentrano come punto di ritrovo della movida, ma il turista che percorre questa zona gode comunque della certezza di trovarsi in un angolo della città assolutamente artistico e magico.

Un buon itinerario valenziano, inoltre, non può che imporre al suo utente di recarsi alla Città delle Arti e delle Scienze. Si tratta di un complesso piuttosto grande (enorme, oseremmo dire) attraverso il quale viene materializzato il vero e proprio spirito dell’architettura moderna.

Figlio dell’architetto Santiago Calatrava, l’edificio ospita ancora oggi ben cinque attrazioni di rilievo: l’Umbracle, il Palazzo delle Arti, il Museo della Scienza, l’Oceanografic e l’Hemisfèric.

Da segnalare infine sono anche i 34 Musei che tra arte, storia, architettura e quant’altro mettono a nudo quello che è il sapere umano, la sua profondità creativa e il fascino della sua genialità. Tra i principali siti ospitati dalla città di Valencia ricordiamo il Museo Nazionale della Ceramica, il Museo Fallero e il Museo delle Belle.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA
Cambia immagine

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>